Digiuno terapeutico
Ricerche e consigli utili

Dieta

"



Nessun medico progressista negherà la relazione tra qualsiasi malattia e la costipazione. Ma oggi le persone sono lontane dalla verità, e vengono mantenute sempre più nell'oscurità - quando si ammalano fanno esattamente l'opposto di quello che dovrebbero fare. La minima indisposizione, un piccolo mal di testa o un raffreddore, che sono il risultato di un'insufficiente defecazione, viene trattato con un maggiore e cosidetto "mangiar meglio" a dispetto dell'appetito diminuito. Questa è la ragione principale per cui l'influenza può diventare una malattia fatale. Precedentemente l'influenza, un processo di pulizia del corpo, era facile da curare. Non sapendo nulla della "medicina scientifica", germi, microbi, virus ecc. il paziente istintivamente seguiva la sua mancanza di appetito, prendeva un blando lassativo e guariva rapidamente, di solito si sentiva meglio dopo.
 
Oggi gli viene falsamente insegnato che un virus è responsabile, e non le sue abitudini antigieniche. Mangia troppo, invece di digiunare, il modo con cui gli animali indisposti si curano. Ma la quantità di impurità interne e auto-tossine nell'uomo superano di gran lunga quelle di qualsiasi animale malato. Un lungo digiuno quindi ucciderebbe la maggior parte delle persone ammalate. Comunque non morirebbero di fame, ma soffocherebbero nella propria palude di veleni. Come autorità nel digiuno, conosco bene la ragione per cui un digiuno è così temuto dalla maggior parte della gente, e so anche che viene applicato scorrettamente dai profani. E' un crimine consigliare a un paziente costipato di digiunare fino a quando la sua lingua ritorna pulita, prima di rimuovere i "depositi di veleno" dai suoi intestini. L'uomo, per quanto riguarda la salute, è il più degenerato, addirittura degli  animali. Ha perso la ragione, per così dire, riguardo a questioni che pensa che gli animali non abbiano a che fare. 

Perciò, se si vuole curare la costipazione cronica perfettamente e senza danno, occorre cambiare abitudini alimentari, e invece di usare alimenti che producono malattia e costipazione, mangiare cibi realmente nutrienti che sciolgono e dissolvono e curano.

Ma le persone ignorano verità come pure al digiuno e tentano di fare cose senza precedente esperienza o conoscenza, e di solito il risultato è il fallimento. La Nuova Dieta consiste di frutta fresca e matura e di ortaggi che non contengono amidi, perchè sono cibo ideale e il fondamentale rimedio per tutte le malattie. Naturalmente l'applicazione deve essere intelligentemente consigliata da un terapista diplomato.
Si tratta di un trattamento del tipo " trova la tua via per guarire mangiando" e di conseguenza il metodo di cura più razionale, perchè l'alimentazione scorretta è il fattore causativo di tutte le malattie.
Questi cibi, nutrienti, senza colla, e "lassativi", ossia cibi che sciolgono, formano nuovo sangue, il miglior sangue che non abbia mai scorso nelle tue vene, e subito inizia la cosidetta cura costituzionale del corpo. La circolazione del nuovo sangue, permeando ogni parte dell'organismo, dissolve ed elimina il muco morboso, che sta intasando l'intero organismo. In particolare ammorbidisce le impurità fermamente insediate negli intestini e rinnova l'intero sistema. Per questa ragione, e questo è un fatto veramente illuminante, la costipazioone non solo può essere curata, ma la Nuova Dieta cura quando tutti gli altri trattamenti hanno fallito.




Nei casi più severi di costipazione cronica è consigliabile all'inizio, usare come un aiuto, un blando lassativo, per rimuovere le ostruzioni solide di feci negli intestini, in altre parole per espellere la peggiore sporcizia da una sistema di tubature intasate. Dei clisteri di semplice acqua tiepida sono anch'essi un buon aiuto all'inizio.
Fra i numerosi lassativi sul mercato, quelli di origine vegetale sono i meno dannosi. Ha il vantaggio di rimuovere le vecchie feci solide, ostruzioni e catarro dagli intestini senza provocare l'usuale diarrea e costipazione come effetto postumo. E' da usare solo all'inizio, come coadiuvante e non deve essere usato continuamente. Una volta che gli intestini sono ripuliti dalla massa delle feci ritenute e da altre ostruzioni e la dieta senza muco, o una dieta con solo una percentuale minima dei cibi che producono muco, viene intrapresa, realizzerai la veridicità dei fatti esposti in precedenza. Ti renderai conto con i tuoi occhi e con il tuo naso che non ho esagerato. E ti renderai pure conto che l' ostruzione non era localizzata solo negli intestini, ma che tutti i passaggi del tuo intero sistema erano ostruiti e costipati, dalla testa alle dita dei piedi.

Allora sperimenterai il precedente incredibile fatto, che qualsiasi tipo di malattia, anche quelle considerate incurabili dai medici, con questo trattamento incominceranno presto a migliorare per poi finalmente guarire, semplicemente perchè la sorgente di avvelenamento del sistema, la costipazione cronica, è stata eliminata. Allora il sangue nuovo, derivato dal cibo naturale, circola non più carico di veleni attraverso l'intero sistema e dissolve ed elimina ogni sintomo localizzato, anche nei casi più profondamente radicati. E rimuoverà le impurità da tutto il sistema che era principalmente rifornito dai depositi di veleni e dal muco morbido negli intestini, condizione che è chiamata Costipazione Cronica.

Come effettuare la dieta

-Iniziare la giornata con un bicchiere di acqua tiepida a cui sia stato aggiunto il succo di mezzo limone (si può dolcificare con poco fruttosio o zucchero di canna o miele). Questa bevanda, presa il mattino a digiuno, è un ottimo sistema per liberarsi del muco. Aspettare 5-10 minuti prima di iniziare la colazione.
-Evitare o ridurre drasticamente i cibi che creano il muco: farina bianca e derivati, riso brillato, uova, formaggi, carne, pesce, salumi e insaccati. 
-Utilizzare cibi che sciolgono il muco: agrumi, fichi freschi o secchi, uva passa, verdura e frutta cruda in genere. 
-Usare frutta e verdura cruda possibilmente di stagione e assumerla o per colazione o lontana dai pasti.
-Due cucchiaini di amaro svedese (si trova in farmacia) presi in acqua calda dopo il pranzo, rappresentano una cura assai valida per sciogliere il muco.
L' esperienza mostrato come il muco intestinale (oggi più modernamente definito "incrostazioni fecali") possa molto spesso essere la causa del mal di testa frontale di cui soffrono saltuariamente molte persone.
Può capitare che chi assume il succo degli agrumi o le fragole con il limone verifichi l'insorgenza di malesseri o dolore alla testa: i disturbi riscontrati altro non sono che l'effetto risultante dal muco sciolto che viene riassorbito nell'ultimo tratto dell'intestino immettendo nel sangue una notevole quantità di tossine.
Non è una buona ragione per farsi spaventare, anzi è un segnale inequivocabile che bisogna procedere consumando per qualche tempo cibi che sciolgono il muco.