Digiuno terapeutico
Ricerche e consigli utili

Premessa

"




 


Il digiuno e' spesso considerato come un genere "speciale" di cura, e a causa di alcuni risultati veramente "meravigliosi" qui e là, recentemente e' diventata una moda in tutto il mondo. Alcuni esperti, patrocinatori delle cure naturali, danno "prescrizioni" generali sul digiuno e su come interromperlo, senza riguardo allo stato del paziente o alle cause per cui si sta soffrendo.

D'altra parte, il digiuno è così temuto e travisato che l'uomo medio realmente ti considererà un folle se sei malato e rinunci a qualche pasto, pensando che morirai di fame, quando in realtà ti stai curando. I medici in generale appoggiano e, di fatto, insegnano tale credenza insensata riguardo all'unica legge fondamentale della natura, in ogni guarigione e "cura". Non comprendono la differenza fra digiuno e morire di fame.

Qualunque cosa sia stata pianificata e formulata per eliminare malattie e intesa come "trattamento naturale", senza includere il digiuno o almeno alcune restrizioni o cambiamenti nella dieta, è una negazione della verità fondamentale riguardo alla causa della malattia. 

Hai mai pensato che cosa significhi la mancanza di appetito quando si è malati? O che gli animali non hanno medici, farmacie e cliniche nè macchinari? La natura dimostra ed insegna con tali esempi che esiste soltanto una malattia e che questa malattia è causata da cattiva alimentazione. Pertanto, non importa con quale nome possa essere chiamata dall'uomo, ogni malattia è e può guarire con un "rimedio" soltanto, facendo l'esatto opposto della causa, compensando l'errore, cioè riducendo la quantità del cibo o digiunando.

Il motivo per cui tante cure con il digiuno, in particolare un digiuno lungo, sono fallite e continuano a fallire è dovuto all'ignoranza che ancora esiste riguardo a cosa avviene nel corpo durante il digiuno, un'ignoranza che purtroppo esiste anche nelle menti degli odierni naturopati ed esperti di digiuno.