Digiuno terapeutico
Ricerche e consigli utili

Terapia

"






LO SCOPO terapeutico è l’attivazione delle forze di autoguarigione dell’organismo. Tale obiettivo viene perseguito rifacendosi a tre sostanziali principi terapeutici che interessano tutti gli aspetti fisici e psichici della persona, ossia: il rilassamento del sistema nervoso, la disintossicazione e la rigenerazione. 

Rilassamento attraverso il sistema nervoso

Un sistema nervoso rilassato è alla base di un funzionamento sano e di una interazione regolare fra i vari organi e i componenti del nostro corpo. Solo in uno stato di rilassamento questi sono in grado di recepire gli impulsi di guarigione provenienti dalle medicine, dai micronutrienti, in definitiva da ogni tipo di terapia.
Il sistema nervoso dell’uomo moderno è estremamente teso, contratto, essendo sottoposto a molteplici fattori di stress. E quindi necessario riflettere su come utilizzare la propria vita conformemente alle leggi individuali naturali affinche' la terapia possa avere un effetto benefico e duraturo. Ciò avviene utilizzando il più possibile metodi naturali, eventualmente anche mediante terapie fisiche, frizioni, impacchi e applicazioni, mediante esercizi fisici e metodi di rilassamento, tutto questo in un’atmosfera tranquilla e armoniosa.

Disintossicazione e depurazione

Dopo che il corpo è stato preparato in questo modo, segue la seconda fase del trattamento, ovvero la disintossicazione e depurazione dell’organismo. In questa fase, tra l’altro, si prendono in considerazione le tossine presenti nell’organismo, ad esempio a seguito d’infezioni, a causa di metalli pesanti, di sostanze chimiche tossiche e degli influssi dannosi di additivi alimentari; inoltre, si devono considerare anche le abitudini alimentari e lo stile di vita che possono essere alla base dell’insorgere della malattia, dato che “la malattia è sempre un sintomo di disarmonia interiore”.
La terapia include tutti gli elementi della natura, tenendo in considerazione l’ambiente di vita specifico e la struttura cellulare del paziente, poiché solo in questo modo il corpo naturale chiamato uomo, è in grado di guarire.

Rigenerazione fisica e psichica

Al termine di questo trattamento ha inizio la fase di rigenerazione. Gli organi vengono rivitalizzati e riattivati, le forze di autoguarigione insite in ogni uomo, vengono risvegliate e il paziente ha la possibilità di riflettere su come comportarsi d’ora in avanti nella vita quotidiana, in questo modo può continuare anche in seguito a migliorare e a stabilizzare il suo stato di salute. In ogni fase della terapia bisogna imparare a valutare in modo dettagliato  lo stato di salute attuale e gli eventuali sviluppi della malattia. Le varie possibilità si devono accuratamente soppesare affinche' possano essere modificate, caso per caso, i processi di ato-guarigione. La persona porta la responsabilità in prima persona per se stesso. Non si possono delegare altri.

Dare un indirizzo positivo alla propria vita

Situazioni stressanti sul lavoro e in famiglia, stati ansiosi e di paura hanno un peso importante nell’insorgere di molte malattie. Spesso solo cambiando modelli dannosi di comportamento e di pensiero si può ottenere un miglioramento o giungere alla guarigione. Pertanto è possibile, mettere a punto degli approcci risolutivi per ridurre stress, paure, preoccupazioni e conflitti. Un orientamento in questo senso lo troviamo nelle regole di vita, che sono praticabili da ognuno, contenute nei Dieci Comandamenti di Dio e nel Discorso della Montagna di Gesù, regole di vita del cristianesimo originario, le quali ci permettono di tornare ad essere felici, liberi e sani.

Il malato può quindi partecipare attivamente al suo processo di guarigione. Solo chi è pronto a cambiare la propria vita e il proprio modo di pensare può di fatto migliorare il suo stato di salute e guarire.
Il terapista puo' accompagnare il paziente nel suo processo di guarigione e assisterlo, come possibile,  per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardanti la sua salute.